Press

Sarò la voce delle Olimpiadi di Pechino

Cronaca

In Cina ha trovato la sua America. Silvia Cortella, torinese doc, è l'unica cantante italiana che può dire di aver sfondato in terra asiatica. L'artista, che da diversi anni vive e lavora a Roma - dove in questo periodo è impegnata nei teatri in "Oggi sono Mina" -, è nata sotto la Mole nel 1972 e qui, al Centro Jazz, ha studiato canto e pianoforte per poi frequentare diversi stage in America. Ma poco tempo fa Silvia ha intrapreso quella che potrebbe essere la sua vera strada, quella d'Oriente.
Dallo scorso agosto è entrata a far parte di un circuito che farebbe gola a molti artisti, quello dei festeggiamenti per le Olimpiadi di Pechino, che la porterà dritta ad esibirsi alla Cerimonia di apertura.

Ho già vinto le mie Olimpiadi

Oggi

Quella di Silvia Cortella, 36 anni, torinese, è una storia che somiglia a una favola.
La favola di una cantante abituata a esibirsi nei locali di provincia davanti a una platea che non supera mai le 500 anime e che, da un giorno all'altro, si è ritrovata catapultata in Cina, nello stadio Chaoyang di Pechino dove si è tenuto il concerto di apertura dell'anno olimpico.

Emma Re, super star a Pechino. La sua voce per le Olimpiadi

La Nazione

Italians è la sigla di chi trova l'America anche nel resto del mondo e poi lo viene a raccontare al paesello. Cifre mirabolanti di dischi venduti, di trionfi, di festival e teatri lontani. Tournée di incredibile successo in Nord e Sud America, per gli italiani di là. Questo fin dagli anni '60. Poi venne il tempo dell'Australia e dei Paesi dell'Est, dove Pupo, i Ricchi e Poveri, Toto Cutugno avevano preso il posto di Adriano Celentano. Per non parlare di Albano e Romina e Raffaella Carrà.

Emma Re voce olimpica

La Voce Alessandrina

La sua voce è stata scelta per dare il via ufficiale alle Olimpiadi di Pechino 2008. È italiana, fiera di essere torinese, classe 1972, cantante di professione, tra i segni particolari le corde vocali che l'hanno portata fino in Cina dove basta nominarla per capire quanto sia amata dal Pubblico.
Emma Re, di certo, per arrivare fin qui di strada ne ha fatta, a cominciare dall'89 quando si trasferisce negli Usa e si diploma al Greenville High School.

L'italiana che piace ai cinesi

Grazia

La sua prima apparizione, all'apertura dell'anno olimpico di Pechino, il 7 agosto del 2007, è passata in sordina. Ma sono bastate poche settimane perchè il telefono di Silvia Cortella, 35 anni, unica artista occidentale invitata ad esibirsi alla manifestazione di Pechino, iniziasse a squillare all'impazzata.

Adesso tutti mi cercano: è un po' come una favola. Mi hanno chiamato perfino per l'inaugurazione delle Olimpiadi, il prossimo 8 agosto. E mi sto occupando della colonna sonora di un kolossal su Bruce Lee per la tv cinese.

Silvia, in lizza per cantare alle Olimpiade

Gente

Tenete d'occhio questa ragazza, in lizza per cantare all'apertura dell'Olimpiade di Pechino. Lei è Emma Re, all'anagrafe Silvia Cortella, di Torino. Una voce conosciuta in Italia solo tra gli addetti ai lavori.

In Cina, invece, è già una star. È sua la sigla di The Legend Of Bruce Lee, mega produzione in 40 puntate che andrà in onda in Cina e Usa, poi anche in Italia (contesa da Rai, Mediaset e La7).

Ed è sempre stata lei a cantare, a Pechino, ad agosto ed ottobre, nelle due cerimonie di apertura dell'anno olimpico. Prima occidentale a esibirsi allo stadio Chayang.

Chi è Silvia Cortella? Questa "sconosciuta" canterà alle Olimpiadi di Pechino.

Donna Moderna

È l'italiana che in Cina ha trovato l'America. Canta come Céline Dion e a Pechino è famosa come Pavarotti. Eppure, qui da noi, quasi nessuno si è accorto di Silvia Cortella, in arte Emma Re, torinese di 36 anni, 1.75 cm per 70 chili di allegria contagiosa. Molto probabiulmente sarà lei ad aprire le Olimpiadi il prossimo 8 agosto.

Ormai è quasi certo, ma i cinesi decidono all'ultimo minuto. Intanto ho già fatto il biglietto aereo e messo in valigia venti paia di scarpe.

Io, sconosciuta in Italia, in Cina sono una stella e canto alle Olimpiadi

Dipiù

Ancora non credo a quello che mi è capitato, eppure è da una vita che lotto per fare conoscere le mie canzoni. Davvero sto vivendo un sogno, ma credo proprio di essermelo meritato.

Sono queste le parole con cui Silvia Cortella comincia il racconto della sua favola quando la incontro nella sua casa di Velletri, la cittadina dei Castelli Romani dove si è trasferita da Torino proprio per seguire il suo sogno: cantare.

E alla prossima olimpiade la vera (pop) star sarà italiana

Vanity Fair

Fare il cantante, si sa, è difficile. Capita che fai anni di gavetta e non c'è niente da fare. Poi tuo padre va in Cina... In soldoni, è questa la storia di Silvia Cortella, nome d'arte Emma Re 35 anni, torinese, arrivata a Roma per sfondare nello show business e che, per uno scherzo del caso, ha trovato il successo a Pechino.

È la sua voce che canta la sigla di The Legend Of Bruce Lee, megaproduzione in 40 puntate della Tv di Pechino che andrà in onda in Cina e Usa, poi anche in Italia (se la contendono Rai, Mediaset e La7). E potrebbe essere sua la voce che canterà alla cerimonia di apertura dell'Olimpiade.